La sedazione dolce: il Protossido d’Azoto

La sedazione dolce: il Protossido d’Azoto

 

La paura del dentista è una delle paure più comuni nella nostra società.

Possibile che non sia ancora stato inventato un metodo per vivere lo studio dentistico in modo più rilassato?

Una buona notizia: il metodo c’è ed è utilizzato da più di 35.000 dentisti negli Stati Uniti!!

Viene chiamato Sedazione Cosciente Inalatoria con Protossido d’Azoto e si realizza tenendo una piccola mascherina profumata sul naso nel corso della seduta.

protossido2

Respirare una miscela di Protossido d’Azoto e Ossigeno permette di ottenere una serie di benefici, tutti utilissimi per le cure del dentista.

Nascono i primi dentini: che fare?

La nascita dei primi denti nei bimbi è da sempre accompagnata da una lunga serie di credenze e tradizioni che poco hanno a che fare con regole veramente utili in questa fase delicata.

Eruzione denti 2

L’ infiammazione delle gengive, nella bocca dei bambini come in quella degli adulti, è dovuta alla presenza dei batteri della placca.

MIH o ipomineralizzazione

 

MIH è un acronimo che significa “Molar Incisor Hypomineralisation” cioè ipomineralizzazione di incisivi e molari.

MIH incisiviMIH molari 3

 

 

 

 

 

È una sindrome che colpisce gli incisivi e i molari permanenti cioè i denti da adulto (molto raramente i denti da latte).

I denti quando spuntano in bocca (di solito intorno ai 6 anni) si presentano “macchiati” e lo smalto che li copre è formato male o addirittura assente.

Il Fluoro: sì o no?

Il ruolo del fluro nella prevenzione della carie è ormai riconosciuto e accertato da tempo: il fuoro integrato nella struttura della smalto del dente lo rende più resistente all’attacco degli acidi della carie. C’è addirittura chi ha definito la carie come “malattia da carenza di fluoro“.

Fluoro

 

La questione aperta è invece il COME integrarlo nello smalto dei denti. Il Ministero della Sanità ha recentemente approvato le nuove linee guida in materia di prevenzione della carie dentale.

Il dentista dei bambini

Il pedodontista è il dentista dei bambini, esattamente come il pediatra è il dottore dei bambini.

I denti sono una parte del corpo un po’ speciale sia perché vengono colpiti da malattie molto specifiche sia per il valore psicologico della bocca. È indispensabile quindi avere uno specialista di riferimento proprio per i denti dei bambini!

Il pedodontista è uno specialista in grado di diagnosticare, prevenire e curare le malattie dei denti e della bocca del bambino che per la maggior parte sono costituiti dalla carie dentale.

Ma soprattutto il pedodontista è uno specialista nell’ interagire con il bambino! Il rapporto psicologico che si forma con il medico è la parte principale di tutta la cura ed è infatti l’ambito a cui vengono dedicati più attenzione, tempo ed energie.

gioco1

La respirazione orale

respirazione oraleIl nostro corpo è stato strutturato per respirare normalmente con il naso. Per svariate cause, tra cui una postura anormale della lingua dovuta a ciuccio e biberon, un bambino (o un adulto) possono essere dei respiratori orali, cioè respirano normalmente con la bocca.

Questa condizione è critica per tutto il corpo e crea una serie di effetti negativi a livello di diversi apparati. Un primo effetto può essere un aumento delle adenoidi, con conseguente ulteriore difficoltà a respirare con il naso.

Un effetto evidente c’è sulla struttura del palato che non si forma correttamente sotto la spinta della lingua e appare stretto e alto. Ne risentono di conseguenza anche la posizione e l’affollamento dei denti.

Prevenzione della carie e alimentazione

IMG_6837

Spesso non viene enfatizzato abbastanza il ruolo dell’alimentazione nell’origine della carie. O meglio, non viene enfatizzato nel modo giusto!

La cosa più pericolosa per i denti di adulti e bambini è l’assunzione di zucchero ripetuta troppe volte nel corso della giornata

IMG_3176È bene ricordare che sono molto zuccherate e acide tutte le bevande che non siano acqua: bibite, succhi e spremute di frutta, thè freddi  e tisane liofilizzate e latte. Tutte queste bevande vanno il più possibile limitate e bevute rigorosamente a pasto!

In particolare è molto importante non berle mai prima di dormire se poi non ci si lava i denti.

Le cosiddette “carie da biberon” sono dovute proprio a questo genere di abitudine viziata.

L’igiene dei denti da latte

Non mi stancherò mai di ripetere questa riflessione a tutti i genitori che incontro nelle mie visite:
“Il vostro bambino ha la manualità sufficiente per tagliarsi le unghie da solo?”
Se la risposta è no allora perché dovrebbe averla per lavarsi i denti da solo?? Cosa che richiede una tecnica molto attenta che molto spesso nemmeno gli adulti riescono a conquistare.

Mamme e papà: siete voi che dovete pulire i denti del vostro bambino!

igiene_img

La cosa più importante in medicina?
Non è tanto la malattia di cui il paziente è affetto, quanto la persona che soffre di quella malattia.

[Attribuita ad Ippocrate – 460-377 a.C.]

Pin It on Pinterest